Loading

RUINART NETWORK

PER FAVORE INDICATE IL VOSTRO PAESE E LA VOSTRA DATA

Per accedere al sito dovete avere l’età legale prevista nel vostro paese. Se non esistono tali leggi nel vostro paese, dovete avere più di 21 anni per visitare il sito.

Cliccando sul pulsante, accettate i termini e le condizioni del sito www.ruinartnetwork.com.
L'abuso di alcool è pericoloso per la vostra salute. Moët Hennessy Italia e Ruinart promuovono il consumo responsabile dei propri prodotti.

E' vietato ogni inoltro dei contenuti di questa pagina a utenti che non hanno l'età legale per consumare e/o acquistare alcolici nel proprio Paese o a utenti che risiedono in un Paese che limita oppure vieta la promozione di bevande alcoliche.
Moët Hennessy è membro del Forum Europeo per il Consumo Responsabile (www.efrd.org), DISCUS (www.discus.org) e Enterprise & Prévention (www.soifdevivre.com).

Per ulteriori informazioni su alcool e il bere in modo responsabile, visitate il sito CEEV.
wineinmoderation.eu

I LOCALI

Shizen

Shizen in giapponese significa naturalezza, una delle pietre fondanti della filosofia zen. E la solare Valeria Pramaggiore, l’anima dello Shizen, questo lo sapeva bene fin dall’inizio, ovvero da quando si avvicinòal mondo affascinante della cucina del Sol Levante. Un approccio discreto, quasi timoroso, ma il fascino di quel mondo l’ha rapita per sempre. Dopo un’importante esperienza professionale in un altro locale, nel 2008 decide di aprire il “suo” Shizen, in un luogo ricco di storia e fascino. In Viale Thovez, infatti, i locali dello Shizen non sono spazi qualunque: qui c’era una storica “casa chiusa” di Torino, le cui due simpatiche tenutarie furono vittima della famigerata legge Merlin del 1958. Non si scoraggiarono più di tanto e il giorno dopo l’entrata in vigore del divieto trasformarono la loro casa d’appuntamenti in un ristorante tipico piemontese, con quantità industriali di agnolotti serviti ogni giorno.

l nome del loro locale era Il Passatempo e per 25 anni le due signore continuarono a fare i loro magnifici agnolotti con il sorriso di sempre, quasi a dimostrare la validità delle legge che nulla si distrugge e tutto si trasforma. Oggi in quei locali Valeria ha coronato il suo sogno, assieme all’esperienza dello chef Ang Lye Hock: la loro espressione di cucina giapponese si divide dalla classicità più tipica con sushi, sashimi e tempura di qualità a declinazioni più creative e personali, come il famoso “blackroll” in cui il riso al nero di seppia scurisce il consueto candore della preparazione.
Colori, profumi, gioia nel piatto, sono molti i motivi di esaltazione per i molti clienti che affollano lo Shizen e che si sposano alla perfezione con le bollicine, l’altra grande passione di Valeria.

RESTA IN CONTATTO CON

RUINART NETWORK

Ricevi in anteprima le ultime novità sui prodotti, eventi e nuovi locali.

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER