Loading

RUINART NETWORK

PER FAVORE INDICATE IL VOSTRO PAESE E LA VOSTRA DATA

Per accedere al sito dovete avere l’età legale prevista nel vostro paese. Se non esistono tali leggi nel vostro paese, dovete avere più di 21 anni per visitare il sito.

Cliccando sul pulsante, accettate i termini e le condizioni del sito www.ruinartnetwork.com.
L'abuso di alcool è pericoloso per la vostra salute. Moët Hennessy Italia e Ruinart promuovono il consumo responsabile dei propri prodotti.

E' vietato ogni inoltro dei contenuti di questa pagina a utenti che non hanno l'età legale per consumare e/o acquistare alcolici nel proprio Paese o a utenti che risiedono in un Paese che limita oppure vieta la promozione di bevande alcoliche.
Moët Hennessy è membro del Forum Europeo per il Consumo Responsabile (www.efrd.org), DISCUS (www.discus.org) e Enterprise & Prévention (www.soifdevivre.com).

Per ulteriori informazioni su alcool e il bere in modo responsabile, visitate il sito CEEV.
wineinmoderation.eu

I LOCALI

HOMU

E’ considerato uno dei ristoranti etnici più prestigiosi di Torino. E la sua fama trasversale non è un affatto frutto di causalità o fortuna. Un progetto vincente nasce da basi solide, da idee chiare. Ecco l’identikit di Johnny Hu, giovane e capace imprenditore cinese e con profonde radici italiane visto che è nato e cresciuto a Milano. Nella capitale lombarda approdò suo nonno oltre 40 anni fa. Fu lui a dare avvio a una serie di esperienze di ristorazione che hanno formato tutti i componenti della famiglia Hu. Fino al 2001 il core business era ovviamente la cucina cinese, poi con il cambiamento di mode e tendenze, l’attività si concentra su quella giapponese.
Colmo di esperienze fondamentali, tra cui anche una laurea breve alla Bocconi, Johnny Hu si trova a soli 23 anni di fronte ad un bivio e ad importanti scelte di vita: il padre è sicuro che sia arrivato il suo momento e lo “costringe” a lasciare il rassicurante mondo in cui ha vissuto fino ad allora per affrontare, e costruire, la propria esistenza umana e professionale lontano da Milano. Johnny decide di approdare a Torino, piazza non facile, ma sicuramente di gradi prospettive.
Homu viene inaugurato nel 2010 in una zona tranquilla e residenziale del capoluogo piemontese.

Fin da subito le direttive di Johnny sono chiare a tutti: estrema attenzione al servizio e al decoro del locale, maniacale selezione delle materie prime, un occhio attento anche a chi desidera un’offerta gastronomica che si discosti leggermente dai canoni estetici nipponici, ma centralità piena e indiscutibile per la tradizione giapponese. Proprio per questo motivo a dirigere l’orchestra è chiamato uno chef preparato e valente come Ke Jin, dodici anni d’esperienza in un ristorante da due stelle Michelin a Sapporo.
Dopo un primo anno in cui Johnny si dedica far conoscere il suo locale, tutto è in discesa: chi a Torino vuole godersi splendidi sushi, sashimi e tempura sa bene dove andare.
Il matrimonio con Ruinart è stato una fatale e prevedibile conseguenza: medesime la qualità, l’eleganza, lo splendore.
Homu significa letteralmente “casa”, ma forse ha anche un altro significato più velato e profondo. Homu è la realizzazione di un sogno, fatto di professionalità e raffinatezza. Fatto di idee vincenti.

RESTA IN CONTATTO CON

RUINART NETWORK

Ricevi in anteprima le ultime novità sui prodotti, eventi e nuovi locali.

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER